In a Mosaic World

Il progetto “In a Mosaic World” si articola in 3 fasi, fino a dicembre 2018.

1 mese propedeutico di Studio delle principali etnie – e relative culture – che vivono la città di Cagliari, la sua provincia e in generale in Sardegna.

L’approfondimento sarà anche collegato alle situazioni presenti nei paesi di origine e alle ambizioni lavorative che portano a migrare. Sulla base di questi studi, in cui avranno un valore fondamentale le interviste verrà scritta la drammaturgia multidisciplinare dello spettacolo.

11 mesi di laboratori
Laboratori aperti ai migranti e in generale a tutti i cittadini di Cagliari e
provincia.

Persone di qualsiasi provenienza, età e religione potranno imparare tutti gli aspetti della messa in scena: recitazione, danza, scenografia, costumi, musica, video e nuove tecnologie. In questa fase verrà approfondito lo studio delle diverse culture insieme ai partecipanti e verranno realizzate video interviste che saranno parte delle proiezioni nello spettacolo finale.

I laboratori saranno 6 e ogni laboratorio prevede la partecipazione minima di 4 allievi con un massimo di 20 partecipanti (non è necessaria nessuna preparazione di base), per un coinvolgimento complessivo di circa 100 non professionisti.

5 giornate di performance
Lo Spettacolo sarà il culmine della sinergia che si creerà tra artisti, migranti e residenti. Alcuni saranno in scena altri dietro le quinte, ma tutti parteciperanno allo spettacolo in un’ottica di creazione collettiva.

 

RISULTATI ATTESI

1 Migliorare la conoscenza delle culture diverse presenti all’interno del territorio sardo attraverso l’arte e ridurre in questo modo i pregiudizi raziali

2 Risonanza mediatica per fare in modo che sia a livello regionale che nazionale si parli del progetto e si diffondano messaggi di inclusione sociale

3 Inclusione dei ragazzi provenienti dai Centri di Accoglienza con attività di enpowerment. I partecipanti seguiranno percorsi di formazione imparando nuove competenze professionali, artistiche, relazionali e tecniche, ricevendo anche stimoli per il loro futuro

4 Coinvolgimento delle nuove generazioni in un percorso multiculturale e di formazione/lavoro: 4 scuole con la partecipazione minima 4 classi per un totale (minimo) di circa 80 studenti

DESTINATARI DELL’INTERVENTO

1 Tutte le comunità straniere presenti a Cagliari e provincia con una particolare attenzione ai minori non accompagnati, i rifugiati e in generale tutti i nuovi abitanti che non hanno ancora avuto la possibilità di integrarsi nella nostra società

2 Studenti delle scuole superiori con particolare attenzione alle classi dove sono presenti immigrati di seconda generazione

3 Cittadini della comunità accogliente (Cagliari e provincia)