Dic
27
2017

In a mosaic world

Scritto da Andrea Ultimo aggiornamento (27 Dicembre 2017)
PDFStampaE-mail

IN A MOSAIC WORLD

“In a Mosaic World” è un nuovo progetto teatrale itinerante, sensoriale e multiculturale promosso dalla Cooperativa Sociale Il Sicomoro Onlus e diretto dal regista Karim Galici che coinvolgerà cittadini residenti e migranti della città di Cagliari e della sua provincia e che si estenderà anche per tutto il 2018 con laboratori multidisciplinari e spettacoli.

Il progetto ha vinto il bando della Regione Autonoma della Sardegna – Assessorato del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale destinato a “Progetti innovativi e qualificati in materia di politiche di integrazione degli immigrati non comunitari”, classificandosi tra i primi 8 che sono risultati idonei e finanziabili.

IL PROGETTO

Da dove vengono i nuovi abitanti delle nostre città?

Cos’hanno lasciato nel loro passato e cosa credono di trovare nel loro futuro?

Il diverso da noi può suscitare una serie infinita di domande. Può creare curiosità e apertura o paura e chiusura. Eppure ognuno di noi è diverso e lo sconosciuto potrebbe essere l’amico che ancora non conosciamo. 

Il progetto di residenza “In a Mosaic World” vuole innanzitutto approfondire la conoscenza della diversità che popola i nostri territori. Come in un mosaico, le tessere possono essere tanto differenti quanto sinonimo e simbolo di unione. Nella creazione di un’opera d’arte, così come in una società armonica, le singole alterità concorrono pariteticamente alla bellezza dell’insieme e in ogni singola parte è racchiusa l’essenza del tutto. 

Gli abitanti – e le culture che rappresentano – saranno i principali protagonisti di “In a Mosaic World”. Un progetto site specific che vuole coinvolgere tutti gli immigrati presenti nel territorio in laboratori finalizzati alla realizzazione di una performance multimediale. Verranno coinvolti inoltre i residenti in un’ottica di scambio, conoscenza, sinergia e contaminazione delle culture. Ognuno porterà nel processo di creazione la sua diversità come ricchezza di un patrimonio comune, che si svilupperà tra le storie di chi vive adesso il territorio, ma anche di chi l’ha vissuta, o chi la vivrà. Storie di chi nell’isola è nato e di chi ha attraversato mari e continenti per arrivarci. Ricordi di armonia o conflitti, speranze, musiche, lingue, divinità e amori. Tutto si unirà come tessere di uno straordinario mosaico.